CantaCairo 2017: lavori in corso!

Giorni pieni di musica, di amicizia, di belle e nuove conoscenze; giorni che mi danno la carica per affrontare i mille impegni per il lavoro e per tutti coloro che richiedono il nostro aiuto per le riprese del CantaCairo 2017! Un successo così non me lo aspettavo proprio: grazie a tutti quelli che ci hanno chiamati e volevano partecipare, a tutti quelli a cui abbiamo proposto l’iniziativa e si sono “buttati”, a tutti quelli che si sono iscritti ed ormai superiamo le 50 iscrizioni! Un successo a cui non ambivo, in quanto per la nostra Cairo è un po’ una cosa nuova…e chi dice che siamo “ottusi” e “chiusi”?!? Siamo una città che canta!!! …è bellissimo essere in un negozio a chiedere se vogliono partecipare e poi ritrovarti a raccontarsi un pezzo di vita, a fare un piccolo percorso insieme, a condividere una canzone…credo di aver cantato con tutti nelle prove! Tutti ci hanno messo la loro verve, la loro vena artistica, un pizzico di follia, qualcuno ha sorriso imbarazzato, ma non si è fermato è andato avanti ed ha finito di cantare la canzone, vincendo la timidezza! A volte qualche passante ed a volte qualche cliente, aspettando di vedere finita la ripresa, sono esplosi in un applauso! Quanti negozianti incontro che, entrano anche in un negozio potenzialmente “concorrente” e scherzando dicono al titolare: “Forza, devi cantare” e a me: “Mi raccomando, devi far cantare anche lui!”, il titolare replica: “Canta prima tu!” e quello risponde soddisfatto: ” Io mi sono già esibito ieri!”, l’atmosfera è giocosa, è sincera, i negozianti ci abbracciano, ci stringono le mani, ci fanno un applauso quando andiamo via e tutti vorrebbero offrirci un caffè, altri ci vorrebbero rimpinzare con le cose buone che hanno in negozio. Pur non volendo nulla, è bellissimo il gesto, il pensiero. Se accettassimo cibo da tutti,  alla fine della giornata sarei a quota 10 caffè e non voglio immaginare quante cose mangerei tra pizze e panini e dolci. In quei momenti io respiro l’aria di “una volta”, dove si dava volentieri all’altro, dove non c’erano questioni di denaro, ma di condivisione, ognuno dava un po’ di ciò che aveva: noi doniamo una canzone con il cuore, loro la cantano, mentre io mi muovo a ritmo di musica e cerco di dare gli attacchi. Credetemi: sono stanca morta alla fine della giornata, con qualche chilometro, fatto per la città per far cantare tutti coloro che lo desiderano, ma sono così felice!!! CantaCairo 2017 racchiude in se’ un segreto: quello di unire tante persone per quei pochi minuti, ma poi resta a tutti nel cuore la bella esperienza, lascia un legame che ci fa salutare ancora più gioiosamente tutti i nostri “cantanti improvvisati”, quando passiamo con la nostra piccola cassa con le ruote, vediamo sorrisi di approvazione, qualcuno ci ferma e ci fa i complimenti e tutti ci dicono che verranno a vederci sia l’1 giugno in cui si esibiranno i miei allievi e presenteremo l’Associazione dedicata a mio Padre, annunciando i finalisti del CantaCairo e sia il 10 giugno perché tanti Cairesi si metteranno in gioco con la finale di CantaCairo 2017, per entrambe le serate le offerte raccolte andranno a favore dei terremotati. Grazie a tutti quelli che mi regalano belle parole e un pensiero su mio Padre mentre giriamo per questa iniziativa. Grazie di cuore a tutta la mia città, una città che abbiamo provato a far cantare e che non si è tirata indietro: grazie alla mia città che canta!

 Buona Pasqua a tutti! 

Daniela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...