19 marzo 2019

È tutta la giornata che scappo da questa data…ora è passata, ma il pensiero non mi lascia ancora andare…

19 feste che non ci sei, ma ci sei comunque.

Tra un impegno e l’altro sono corsa a trovarti, anche se non vengo spesso, perché sono convinta che tu non sia lì, ma credo che tu mi stia intorno. Sono corsa comunque al cimitero, giusto il tempo di lasciare quel barattolo pieno di luci e con una frase scontata per la Festa del Papà, ma tu sai che il mio cuore l’ha riempito con tutte le parole che nemmeno qui potrei scrivere. Tra un termosifone che non funziona ed un idraulico che mai arriva quando serve da giorni, la giornata è rotolata via storta.

Però questa sera ero felice, perché pur avendo poco tempo sono riuscita tra una lezione e l’altra a cenare in famiglia e anche a mangiare un pezzo di torta con suoceri e cognati ed è bello e giusto che chi può ancora festeggiare lo festeggi, perché è una fortuna.

Da quando sono sposata acquisto un piccolo pensiero per mio suocero e da quando c’è mio figlio, cerco di fargli capire l’importanza di questa festa e lo aiuto a trovare un regalino per il suo Papà…in realtà non servono grandi cose per festeggiare ed essere felici, ma bisogna non dare tutto per scontato.

A volte basta un biglietto o un gesto che ti faccia capire che ci si vuole bene. Tutto ciò che serve son le piccole cose.

Quante piccole e grandi cose mancano nella mia vita da quando non ci sei e certo non solo i vari 19 marzo…ma sempre…solo che il 19 marzo ci fai più caso…il 19 marzo le sottolinea.

In questa giornata ci sono state in fondo però anche delle piccole (che son grandi) cose, come se tu le avessi mandate per farmi sentire meno sola: ho finito questo giorno con il corso adulti. Stasera eravamo davvero tanti, nemmeno avessero saputo che mi avrebbe resa ancor più felice, oggi, poter dividere con loro delle canzoni e sentirmi bene nella mia famiglia acquisita. Stasera c’erano anche i corsisti nuovi del CPIA (sorpresa delle h13!) e la famiglia si allarga.

Arrivano le h23.30…le luci si abbassano, si spengono i microfoni, il mixer…entra la mamma in studio e mi dice che stanno salendo velocemente le visualizzazioni del CantaCairo a Sanremo che proprio stasera sono state messe online…un premio musicale dedicato a Te Papà…come l’omonima Tua associazione che compie oggi 2 anni. La vita scorre e tu resti…non “passi”…ed è giusto così.

Daniela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...